Informazione-web.com
Scrivere Notizie, Comunicati Stampa Articoli di qualità in Italia

L’assicurazione offre al volontariato protezione, tutela e serenità

Posted on : |

Stando a un’indagine condotta dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione con sede a Lucca, nel nostro paese ci sono ben 6.63 milioni di persone che si dedicano alle attività di volontariato. Una cifra importante che, se rapportata alla popolazione adulta, ci rivela che quasi il 13% delle persone con più di quattordici anni fa del volontariato.

Di questo vero e proprio “popolo” che si dedica ad azioni benefiche e dall’utilità sociale, 1.7 milioni circa sono i connazionali che fanno parte a vario titolo delle migliaia associazioni di volontariato presenti in Italia, mentre quasi due milioni e mezzo di persone non Volontari di Expo 2015appartengono a organizzazioni; un altro milione, secondo il rapporto “I profili del volontariato italiano. Un popolo che s’impegna per una società più coesa”, fa parte invece di associazioni appartenenti alla sfera religiosa.

Per quanto riguarda le onlus, un vincolo importante è quello per cui, in base alla legge, tutti i volontari debbano essere assicurati con una polizza dalle caratteristiche di base irrinunciabili: tutela contro malattie e infortuni da una parte, e copertura per la responsabilità civile dall’altra.

Un prodotto assicurativo ad hoc per il Terzo Settore, che assicura lo svolgimento nella massima serenità delle attività benefiche svolte, è la “Polizza Unica del Volontariato” proposta dagli specialisti dell’Agenzia Cavarretta di Parma.

Questa assicurazione per il volontariato, riconosciuta da CSVnet e adottata anche per i volontari di Expo 2015, rappresenta una scelta di qualità che assicura una protezione integrale per le persone impegnate nelle attività di volontariato, siano esse svolte sul territorio italiano che in ambito internazionale (la Polizza Unica del Volontariato ha infatti una validità globale).

 

Condividi con un click su: